Aiutiamo le aziende a lavorare in luoghi sicuri

Offriamo Corsi, Formazioni e Consulenze per la sicurezza.

Formazione02

Da oltre 15 anni la sicurezza sul lavoro è il nostro obiettivo.
Per questo motivo offriamo corsi, formazione e consulenze specifici per scoprire i pericoli e rafforzare la consapevolezza del rischio.
I nostri corsi sono rivolti alle diverse figure aziendali e specifici per tutti gli ambiti.

– Redazione Manuale della Sicurezza
– Redazione del Portfolio dei Pericoli
– Valutazione del Rischio
– Piani di Emergenza e Piani del Fuoco
– Prove di Evacuazione
– Fonometrie-Misure rumore
– Ergonomia e Ergotecnica
– Piano di Sicurezza Integrale per l’edilizia
– Assistenza alla Direzione Lavori in materia di Sicurezza
– Assistenza con Organi di Esecuzione
– Incarico Ingegnere della Sicurezza direttiva 6508
– Manutenzione DPI Iavori in quota
– Corsi Formazione Lavoratori
Corsi Formazione Antincendio
– Corsi Formazione DPI per Iavori in altezza
– Corsi Formazione Responsabili produzione
– Prodotti e formazione Spazi Confinati

CORSI IN AULA

Corso Antincendio
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a quei lavoratori che sono stati designati a ricoprire il ruolo di addetti alla gestione dell’emergenza in caso di incendio.

Durata

4 ore

Programma

Modulo Teorico 2 ore
Modulo Pratico 2 ore

Descrizione

Il fuoco e la prevenzione
principi sulla combustione e l’incendio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; prodotti della combustione; le sostanze estinguenti; triangolo della combustione; le principali cause di un incendio; effetti dell’incendio sull’uomo; rischi alle persone e all’ambiente in caso di incendio; divieti e limitazioni di esercizio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; principali accorgimenti e misure comportamentali per prevenire gli incendi; l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro; l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.
Protezione antincendio
principali misure di protezione antincendio; misure di protezione passiva; attrezzature ed impianti di estinzione; Procedure da adottare in caso di incendio procedure da adottare quando si scopre un incendio; procedure da adottare in caso di allarme; modalità di evacuazione; modalità di chiamata dei servizi di soccorso; collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative.
Esercitazioni
presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; istruzioni sull’uso degli estintori portatili.
Ulteriori misure di prevenzione incendi
vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di sicurezza.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi d’incendio presenti nell’ambito lavorativo e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropiati DPI in caso di emergenza.

Numero minimo partecipanti

10 partecipanti

Costo

118.00 CHF per persona

Pranzo incluso

No

Coffee break

Si

Scheda PDF

Scarica la scheda

Prossime date

23 novembre

CORSI RESIDENZIALI

Corso Antincendio
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a quei lavoratori che sono stati designati a ricoprire il ruolo di addetti alla gestione dell’emergenza in caso di incendio.

Durata

4 ore

Programma

Modulo Teorico 2 ore
Modulo Pratico 2 ore

Descrizione

Il fuoco e la prevenzione
principi sulla combustione e l’incendio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; prodotti della combustione; le sostanze estinguenti; triangolo della combustione; le principali cause di un incendio; effetti dell’incendio sull’uomo; rischi alle persone e all’ambiente in caso di incendio; divieti e limitazioni di esercizio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; principali accorgimenti e misure comportamentali per prevenire gli incendi; l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro; l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.
Protezione antincendio
principali misure di protezione antincendio; misure di protezione passiva; attrezzature ed impianti di estinzione; Procedure da adottare in caso di incendio procedure da adottare quando si scopre un incendio; procedure da adottare in caso di allarme; modalità di evacuazione; modalità di chiamata dei servizi di soccorso; collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative.
Esercitazioni
presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; istruzioni sull’uso degli estintori portatili.
Ulteriori misure di prevenzione incendi
vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di sicurezza.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi d’incendio presenti nell’ambito lavorativo e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropiati DPI in caso di emergenza.

Corso Antincendio e prova fuoriuscita sostanze pericolose
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a quei lavoratori che sono stati designati a ricoprire il ruolo di addetti alla gestione dell’emergenza in caso di incendio e che durante l’emergenza vi è possibile rilascio (sversamento) di sostanze chimiche pericolose nell’ambiente.

Durata

6 ore

Programma

Modulo Teorico 2 ore
Modulo Pratico 4 ore

Descrizione

Il fuoco e la prevenzione
principi sulla combustione e l’incendio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; prodotti della combustione; le sostanze estinguenti; triangolo della combustione; le principali cause di un incendio; effetti dell’incendio sull’uomo; rischi alle persone e all’ambiente in caso di incendio; divieti e limitazioni di esercizio; le principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; principali accorgimenti e misure comportamentali per prevenire gli incendi; l’importanza del controllo degli ambienti di lavoro; l’importanza delle verifiche e delle manutenzioni sui presidi antincendio.
Protezione antincendio
principali misure di protezione antincendio; misure di protezione passiva; attrezzature ed impianti di estinzione; Procedure da adottare in caso di incendio procedure da adottare quando si scopre un incendio; procedure da adottare in caso di allarme; modalità di evacuazione; modalità di chiamata dei servizi di soccorso; collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento; esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali-operative.
Esercitazioni
presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; istruzioni sull’uso degli estintori portatili; presa visione e chiarimenti sulle sostanze chimiche pericolose presenti in azienda; istruzioni in caso di rilascio sostanze chimiche pericolose.
Ulteriori misure di prevenzione incendi
vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di sicurezza.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi d’incendio presenti nell’ambito lavorativo e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropiati DPI in caso di emergenza.

Corso Utilizzo DPI 3a Categoria
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a coloro che effettuano lavori esposti al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile.

Durata

8 ore

Programma

Modulo Teorico 4 ore
Modulo Pratico 4 ore con Istruttore IRATA

Descrizione

Il quadro normativo; i DPI per i lavori in quota: caratteristiche tecniche, uso e manutenzione e conservazione; i punti di ancoraggio; pronto soccorso e evacuazione. Per prova pratica di utilizzo dei DPI, prove di posizionamento in quota, prove di soccorso (4 partecipanti per ogni docente).

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti nell’ambito lavorativo e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropiati DPI

Corso Utilizzo DPI per lavoratori esposti ad amianto
A chi è rivolto

Il corso è rivolto ai lavoratori che manualmente operano in presenza di materiali contenenti amianto.

Durata

4 ore

Programma

Modulo Teorico 4 ore

Descrizione

L’amianto e il corpo umano: l’apparato respiratorio. I rischi per la salute conseguenti all’esposizione ad amianto, principali patologie.
Il quadro normativo: valori limite di esposizione e cautele da rispettare durante il lavoro per ridurre al minimo l’esposizione.
L’analisi DPI da utilizzare nella movimentazione e/o manutenzione di manufatti contenenti amianto, procedure e metodologie per l’utilizzo e lo smaltimento dei dispositivi di protezione individuale.
Significato ed utilità delle misure ambientali.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti nell’ambito lavorativo e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropriati dispositivi di protezione individuale.

Corso formazione per lavori in ambienti confinati
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a coloro che effettuano lavori in ambienti che presentino almeno una delle seguenti caratteristiche:
• sia caratterizzato da difficoltà di accesso e/o di uscita;
• non sia progettato per la continua presenza di persone e di lavoratori;
• sia possibile riscontrare al suo interno fattori di possibile accrescimento quali l’insufficienza o la difficoltà di aerazione naturale.

Durata

8 ore

Programma

Modulo Teorico 8 ore

Descrizione

Definizione di lavori in spazi confinati e dei pericoli negli spazi confinati (gas, fumi, vapori tossici; liquidi; incendio ed esplosione; polvere; microclima);
– Casistica degli incidenti negli ambienti confinati;
– Identificazione dei pericoli e valutazione del rischio negli ambienti confinati;
– Procedure operative per l’esecuzione dei lavori;
– Procedure di emergenza;
– Dispositivi di protezione e segnalazione;
– Dispositivi di protezione individuale.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti negli ambienti di lavoro e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropriati dispositivi di protezione individuale.

Corso Base Sicurezza per addetti alla saldatura
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a tutti i lavoratori di qualsiasi impresa che opera nell’ambito dei processi di saldatura.

Durata

4 ore

Programma

Modulo Teorico 4 ore

Descrizione

Il quadro normativo e la direttiva CFSL 6509.
La valutazione dei rischi con particolare riferimento a:
– il rischio esplosione e incendio;
– il rischio chimico;
– i rischi fisici (rumore e vibrazioni);
– ventilazione e depurazione dell’aria negli ambienti di lavoro;
– i dispositivi di protezione individuale;
– la verifica delle postazioni di lavoro e delle attrezzature.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti nelle attività lavorative e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropriati dispositivi di protezione individuale.

Corso formazione Movimentazione Manuale dei Carichi
A chi è rivolto

Il corso è rivolto ai lavoratori le cui mansioni richiedono la movimentazione manuale dei carichi.

Durata

8 ore

Programma

Modulo Teorico 8 ore

Descrizione

Per movimentazione manuale dei carichi (MMC) si intende ogni operazione di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, tirare, portare o spostare un carico, che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari, quali patologie delle strutture osteoarticolari, muscolo tendinee e nervo vascolari.
Le affezioni rappresentano uno dei principali problemi sanitari nel mondo del lavoro.
Durante il corso si analizzeranno le regole di sicurezza e gli strumenti per la valutazione del rischio specifico in base, sia la normativa Svizzera, sia gli standard internazionali di riferimento:
– Direttiva MSSL
– ISO 11228-1 Sollevamento e trasporto manuale di carichi;
– ISO 11228-2 Traino e spinta manuale di carichi;
– ISO 11228-3 Compiti ripetitivi di movimentazione di piccoli carichi ad alta frequenza.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti nelle attività lavorative e capacità di attuare e misure necessarie a limitare il rischio.

Corso formazione Ergonomia
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a tutti coloro che intendono acquisire maggiori competenze specifiche essendo coinvolti nella progettazione degli ambienti di lavoro e delle fasi lavorative in azienda.

Durata

8 ore

Programma

Modulo Teorico 8 ore

Descrizione

Il corso fornisce le competenze al fine di identificare i rischi correlati alla non corretta organizzazione del posto di lavoro e alla movimentazione dei carichi.
Fondamenti di ergonomia:
– approccio ergonomico alle attività di lavoro;
– relazione tra sviluppo tecnologico e condizioni di lavoro.
Caratteristiche umane:
– cenni di anatomia, fisiologia, biomeccanica e antropometria;
– sistemi uomo/macchina.
L’analisi organizzativa:
– criteri di progettazione ergonomica;
– fasi di uno studio ergonomico.

Risultati

Formazione e consapevolezza su come organizzare il posto di lavoro al fine di meglio gestire la produzione per ottenere maggiore sicurezza riducendo infortuni e malattie professionali e maggiore produttività.

Corso formazione Sicurezza per Responsabili reparto
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a tutti coloro che ricadono nel ruolo di Responsabile di reparto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori.

Durata

4 ore

Programma

Modulo Teorico 4 ore

Descrizione

a) Principali soggetti coinvolti e i relativi compiti, obblighi e responsabilità;
b) definizione e individuazione dei principali fattori di rischio;
c) il processo di valutazione dei rischi;
d) individuazione delle principali misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
e) Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
f) incidenti e infortuni mancati;
g) Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;
h) Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

Risultati

Formazione e consapevolezza dei rischi presenti nell’ambito lavorativo così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire.

Corso Base Sicurezza per lavoratori
A chi è rivolto

Il corso è rivolto a tutti i lavoratori di qualsiasi impresa sia settore privato che in quello pubblico, con qualsiasi tipologia di contratto (fisso, progetto, temporale, atipico).

Durata
Programma

Modulo Teorico 4 ore

Descrizione

La formazione, dedicata a tutto il personale aziendale, ha come obiettivo di rendere consapevole il personale relativamente alle proprie responsabilità in materia di sicurezza, alle regole di sicurezza esistenti ed implementate, al comportamento in caso d’emergenza. La formazione sarà seguita da un breve test utile per l’attestazione dell’efficacia della formazione.

Risultati

Formazione e consapevolezza sui rischi presenti nelle attività lavorative e capacità di scelta ed utilizzo dei più appropiati DPI.

QUESITI

Quale norma identifica le necessità di illuminazione?

Arch. Paolo Corti – Ingegnere di Sicurezza

Domanda

Nella mia azienda un controllo da parte dell’ispettorato ha evidenziato la mancanza di illuminazione naturale. Quale norma identifica le necessità di illuminazione?

Risposta

Le basi legali che regolamentano la realizzazione di posti di lavoro trovano fondamento nelle ordinanze OLL3, OLL4 e nei principi ergonomici.

Ricordo brevemente dei dati dì base molto importanti:
– superficie finestrata > 1/8 della superficie del pavimento (per superficie finestrata si intende la sommatoria delle superfici di finestre e lucernari);
– 1/16 della superficie finestrata deve essere trasparente.

Ricordo però che in base a necessità produttive particolari, a fabbricati vetusti di difficile ammodernamento è discrezione dell’organo ispettivo rilasciare deroghe.

Recipienti a pressione

Arch. Paolo Corti – Ingegnere di Sicurezza

Domanda

Quale ordinanza regolamento l’uso di recipienti a pressione?

Risposta

II Consiglio federale a tale scopo ha approvato l’ordinanza sull’utilizzo di attrezzature a pressione è entrata in vigore il 1 ° luglio 2007.

L’ordinanza contempla una tipologia limitata di attrezzature a pressione, a causa tra l’altro delle già severe condizioni di sicurezza richieste per l’introduzione sul mercato di tali attrezzature. Essa introduce una nuova procedura di notifica che sostituisce le onerose procedure di autorizzazione e le prove di accettazione finora adottate. L’autorità competente riceve la notifica e decide se effettuare eventualmente ulteriori controlli. In questo modo sono semplificate le procedure.

Le prescrizioni sull’utilizzo di attrezzature a pressione, quali recipienti ad aria compressa e quelli ad acqua compressa, sono state completamente rielaborate e sostituiscono le disposizioni del 1925 e 1938. Esse tengono conto degli attuali criteri di sicurezza e di protezione della salute sul posto di lavoro, considerando al tempo stesso i concetti del diritto europeo.

Quali imprese devono applicare la direttiva MSSL?

Arch. Paolo Corti – Ingegnere di Sicurezza

Domanda

Quali imprese devono applicare la direttiva MSSL?

Risposta

L’articolo 11 dell’Ordinanza sulla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali OPI impone al datore di lavoro il ricorso ai medici del lavoro e ad altri specialisti della sicurezza sul lavoro (MSSL) se la protezione della salute dei lavoratori e la loro sicurezza lo esigono.
La Suva ha sviluppato uno strumento per l’individuazione sistematica dei pericoli: il portfolio dei pericoli.

A cosa si riferisce la direttiva MSSL?

Arch. Paolo Corti – Ingegnere di Sicurezza

Domanda

Dal 1° febbraio 2007 è in vigore la revisione della direttiva MSSL. A cosa si riferisce la direttiva MSSL?

Risposta

Essa contempla i seguenti aspetti: disciplina l’appello agli specialisti della sicurezza sul lavoro (MSSL), impone la rilevazione dei pericoli e la pianificazione delle misure e formula i requisiti del sistema di sicurezza aziendale per i diversi gruppi target.

L’obiettivo concreto è quello di prevenire gli infortuni e le malattie professionali attraverso una procedura sistematica, evitando sofferenze alle persone e risparmiando ore di assenza e costi.

MSSL è l’abbreviazione di “appello ai medici del lavoro e agli altri specialisti della sicurezza sul lavoro”. Questa sigla indica però anche la realizzazione del sistema di sicurezza nelle imprese e quindi la prevenzione sistematica.

Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori

Arch. Paolo Corti – Ingegnere di Sicurezza

Domanda

Ho sentito dire che i giovani lavoratori sono tutelati da una nuova ordinanza. Potreste indicarmi quale è?

Risposta

Il Consiglio Federale ha approvato l’Ordinanza sulla protezione dei giovani lavoratori (OLL5) il 28 settembre 2007; la stessa è entrata in vigore il 1 ° gennaio 2008 in concomitanza dell’abbassamento dell’età di protezione dei giovani a 18 anni.